È giusto inviare la disdetta?

Hai deciso di risparmiare sulla bolletta e passare ad un fornitore di energia elettrica facente parte del Mercato libero?

Sei sul sito giusto, al momento giusto.

Qui troverai tutte le informazioni che ti occorrono per effettuare il passaggio ad un nuovo operatore.

Proseguendo nella lettura troverai tutte le istruzioni per recedere dal contratto stipulato con il servizio di maggior tutela, in velocità.

Se vuoi valutare subito le offerte commerciali delle più importanti compagnie elettriche italiane del Mercato libero, clicca qui!


Vuoi cambiare fornitore dell’energia o vuoi maggiori informazioni su come passare ad un altro operatore di energia elettrica senza necessariamente dare disdetta al contratto?

Se hai un contratto attivo con il Servizio Elettrico Nazionale (vecchia Enel Distribuzione), puoi effettuare uno Switch del contratto comunicando semplicemente i tuoi dati agli operatori.

A partire da luglio 2020 ogni utente facente parte del mercato tutelato, dovrà scegliere un’offerta del mercato libero. Ogni gestore di energia elettrica metterà a disposizione le offerte Placet.

Tali offerte proporranno tariffe simili a quelle finora proposte dal Servizio elettrico Nazionale, e potranno essere sia a prezzo fisso (per 12/24/48 mesi), che a prezzo variabile.

Il nuovo fornitore di energia elettrica, che potrai scegliere tra le numerose offerte del mercato libero, si occuperà di effettuare tutte le pratiche burocratiche per tuo conto.

Se vuoi effettuare subito lo switch senza alcuna spesa di passaggio al nuovo gestore scelto,
compila il modulo in questa pagina.


Valuta le varie offerte del mercato libero e il nuovo fornitore si occuperà di tutte le pratiche necessarie per la voltura e della disdetta dell’attuale del contratto di fornitura.

Disdetta Servizio Elettrico. Come effettuarla per la tua fornitura elettrica?

Recedere o dare disdetta dal contratto di fornitura elettrica o gas di Enel Servizio Elettrico Nazionale, non è complicato, è semplice e veloce.

Lo potrai fare molto semplicemente compilando il modulo di disdetta che troverai sul sito.

Devi disattivare il tuo contratto Enel  (Servizio Elettrico Nazionale) di luce e gas perchè ti stai trasferendo in una nuova casa?

Dovrai inviare ad Enel, o per meglio dire Servizio Elettrico, il modulo di disdetta del contratto.

Qui ti indicheremo come fare per eseguire la cessazione della fornitura e disdire il contratto di fornitura di energia elettrica, anche in caso di decesso.

Tieni a portata di mano questi dati:

  • POD (Point of Delivery) punto di prelievo.

Si trova, quasi sempre, nella parte alta bolletta all’interno della sezione “Dati della Fornitura” assieme al numero cliente.

  • indirizzo dove è attiva la fornitura.
  • codice fiscale della persona a cui è intestato il contratto
  • ultima lettura del contatore
  • indirizzo dove volete che sia inviata la bolletta di chiusura della fornitura
  • data in cui deve essere disattivata.

Nel caso volessi effettuare una voltura ad un diverso fornitore di energia elettrica, oltre a questi dati, tieni a portata di mano:

  • un titolo abitativo che attesti la proprietà dell’abitazione per cui vuoi attivare la voltura o il subentro dell’utenza elettrica.

Il nuovo fornitore si occuperà di inviare la disdetta per tuo conto.

disdetta servizio elettrico nazionale

Servizio Elettrico Nazionale contatti.

Quali sono?

Se sei un cliente del mercato tutelato e quindi nell’intestazione della tua bolletta trovi “Servizio Elettrico Nazionale” (in precedenza Enel Servizio Elettrico)

puoi contattare questi numeri :

800 900 800 Numero verde per stipula/disdetta contratto, modifica potenza, lettura contatore, info consumi, domiciliazioni, reclami, ecc.

A disposizione dal Lunedì alla Domenica dalle 7 alle 22 (escluse le festività nazionali)

199 50 50 55 Per chiamare dal cellulare al costo applicato dal tuo operatore telefonico.

A disposizione dal Lunedì alla Domenica dalle 7 alle 22 (escluse le festività nazionali)

+39 02 30172011 Numero per qualsiasi richiesta per chi chiama dall’estero.

A disposizione dal Lunedì alla Domenica dalle 7 alle 22 (escluse le festività nazionali).

Il costo della chiamata è a tuo carico e dipende dal tuo operatore telefonico.

Puoi inviare una comunicazione per la richiesta di cessazione di fornitura indicando il tuo numero cliente, via fax, ai numeri che trovi a questo link.

Considera sempre che i contatti del fornitore, potrebbero subire delle variazioni.

Generalmente nell’ultima bolletta trovi tutte le informazioni aggiornate per contattare il tuo fornitore.

numero verde servizio elettrico

Servizio Elettrico Nazionale voltura.

Quali sono le alternative alla disdetta Servizio Elettrico Nazionale.?

Sai che a partire da luglio 2020 dovrai passare ad un operatore del Mercato libero?

Non aver paura, potresti risparmiare fino a 300€.

Con l’apertura al mercato libero, infatti, si è creata una grande concorrenza tra i diversi fornitori presenti sul mercato dell’energia.

Oggi infatti, è molto semplice poter trovare un’offerta più conveniente rispetto a quelle proposte dal Servizio Elettrico.

Molte aziende infatti propongono le proprie offerte luce e gas con pacchetti molto vantaggiosi.

Edison, Eni, GreenNetwork, Iren, Atena, BluEnergy e tanti altri mettono a tua disposizione una serie di opportunità di risparmio.

Ora, effettuare la disdetta servizio elettrico nazionale è ancora più semplice.

Potrai ad esempio scegliere tra un’offerta per la corrente elettrica a prezzo fisso, dove il prezzo per la materia energia resta bloccato per 1,2 o più anni.

Ideale per i privati e per le aziende che vogliono tenere sotto controllo la spesa energetica.

Avrai la possibilità di scegliere tra le tariffe orarie che più di adattano ai tuoi consumi e alle tue abitudini.

Se consumi energia in maniera maggiore negli orari serali o notturni e nei fine settimana, sarà forse più conveniente attivare un contratto di energia con opzione bioraria.

I tuoi consumi sono distribuiti allo stesso modo durante tutto l’arco della giornata?

Allora è meglio optare per una tariffa monoraria, dove il costo dell’energia resta invariato per tutto l’arco della giornata.

Esiste anche la tariffa trioraria o multioraria, ideale per le aziende che producono anche durante la notte.

Insomma c’è l’imbarazzo della scelta e, se valuterai bene tutte le opzioni, potrai sicuramente risparmiare sulla tua prossima bolletta!

Se vuoi consultare altri articoli su questo tema, clicca qui.

cambio gestore elettrico

Disdetta Servizio Elettrico Nazionale. Come fare?
Taglio iva in bolletta
ADSL FIBRA 4G
Offerte energia elettrica aziende
comparare per un facile risparmio
trucchi per risparmiare sulle bollette
come risparmiare energia
risparmiare sul riscaldamento