Blackout = Danni

A molti di noi è capitato di subire un’interruzione di corrente nella propria abitazione.

Il più delle volte il blackout non crea grossi disagi perchè dura poche ore.

In questi casi è sempre consigliato staccare tutti gli elettrodomestici dalla corrente, in modo da evitare che subiscano eventuali sbalzi e si danneggino ulteriormente, e tenere il frigorifero chiuso in modo da mantenere più possibile la temperatura al suo interno.

Purtroppo però, alcune volte il danno è già fatto e sia il black out della luce che gli sbalzi hanno danneggiato gli elettrodomestici o creato dei disagi alle persone.

Ancor peggio per chi ha un’attività che potrebbe perdere la clientela, la merce o addirittura i macchinari a causa di una mancanza di energia elettrica.

danni da blackout
interruzione di corrente

A chi rivolgersi quindi quando si subiscono questo tipo di danni?

Innanzitutto è necessario distinguere il tipo di guasto.

La caduta di un fulmine, il maltempo, un temporale, sono eventi che rientrano nella stagionalità e quindi nella casistica dei danni che il gestore del servizio elettrico deve risarcire.

Solo se c’è un “caso fortuito” il gestore non è tenuto al risarcimento del danno.

È considerato un “caso fortuito” un evento atmosferico straordinario, imprevedibile ed inevitabile.

Quindi, che sia a causa di un traliccio che cade, o di un malfunzionamento nella rete di distribuzione, chi rimane al buio o ha subito dei danni all’interno della propria abitazione o della propria attività, deve essere risarcito.

Attenzione però a chi va rivolta la richiesta di risarcimento del danno?

In precedenza, la risposta a questa domanda era molto semplice. L’Enel come unico distributore che produceva, trasmetteva e distribuiva energia elettrica.

Oggi invece, con l’ingresso del mercato libero, è necessario fare un’importante distinzione tra chi fornisce la luce e chi la produce e trasporta alla rete elettrica.

Se si è subito un danno da Black Out infatti, è fondamentale identificare il soggetto a cui rivolgere la richiesta di risarcimento.

Le aziende che forniscono l’energia (quelle con cui gli utenti firmano i contratti e inviano le bollette), non sono infatti legate a chi gestisce la rete di distribuzione e non rispondono degli eventuali danni da Black out.

La Corte di Cassazione infatti, con la sentenza n. 1581/18 del 23.01.2018 dice che la società che si occupa della compravendita dell’energia, non può essere chiamata a rispondere dei danni subiti da un utente a causa di un black out dovuto al malfunzionamento della rete di trasmissione.

I responsabili devono essere identificati nei soggetti che gestiscono le reti e il trasporto dell’energia.

In genere questo soggetto è l’Enel Distribuzione Spa, ma è sempre bene verificare quale sia questo nel proprio territorio.

Puoi verificare se sono presenti interruzioni di corrente nella tua zona, cliccando su questo link.

Se non sei soddisfatto del tuo attuale fornitore di energia e vuoi valutare nuove offerte per il tuo contratto, visita il sito www.risparmiatu.com e verifica come è semplice risparmiare.

Con le nuove offerte energetiche del Mercato libero, puoi risparmiare fino a 380 euro l’anno sulle tue bollette!

Visita subito il sito e attiva con il comparatore RisparmiaTU un nuovo contratto, risparmiare non è mai stato così facile!

Se pensi che questo articolo possa essere utile ai tuoi amici, condividilo.

Black Out

Cosa sono le offerte commerciali?

Le offerte commerciali vengono proposte dai venditori del mercato libero dell’energia elettrica sotto forma di contratti.

Cosa è il comparatore delle offerte?

È il nostro sistema per confrontare le principali offerte dei fornitori di energia del mercato libero.
Confronta le migliori tariffe rispetto ad alcuni parametri ed esigenze da te indicate in fase di compilazione.
Ti basterà seguire le istruzioni presenti nelle varie schermate per visualizzare l’offerta più conveniente con una stima annua di spesa.

risparmio luce e gas
ADSL
Offerte energia elettrica aziende
comparare per un facile risparmio
trucchi per risparmiare sulle bollette
come risparmiare energia
risparmio riscaldamento
abbassare termosifoni