Come leggere le voci in bolletta?

In questa sezione affronteremo un argomento che ci riguarda tutti.
Quando andiamo a vivere in una casa nuova e dobbiamo attivare un’utenza abbiamo necessità di conoscere le procedure di attivazione, voltura o semplicemente è necessario imparare a leggere le varie voci della bolletta.
Cercheremo quindi di rispondere ad una serie di domande per le quali, la maggior parte degli utenti cercano risposte.

Da cosa è composto il costo della fornitura dell’energia elettrica? Cosa sto pagando in bolletta?

Spesa per la materia energia, cos’è?

Spesa per il trasporto e gestione del contatore,cos’è?

Spesa per oneri di sistema, cos’è?

Totale imposte e IVA.

Spesa per la potenza impegnata

Servizio di maggior tutela : quali sono le condizioni economiche?

Quota fissa

Prezzi per tariffa bioraria

Contratti con prezzi indicizzati, cosa sono?

Contratti a prezzo fisso, cosa sono?

Cosa sono le offerte commerciali?

Cosa è il comparatore delle offerte?

Come leggere la bolletta?

Da cosa è composto il costo della fornitura dell’energia elettrica? Cosa sto pagando in bolletta?

Ci poniamo queste domande soprattutto quando riceviamo una bolletta della luce o del gas il cui l’importo è particolarmente alto, ma sarebbe opportuno conoscere da subito quali sono le voci che compaiono in bolletta e sapere come interpretarle.

Le componenti principali del costo del servizio di fornitura elettrica sono quattro:

– spesa per la materia energia;
– spesa per il trasporto e la gestione del contatore;
– spesa per oneri di sistema;
imposte e IVA

Costi in bolletta

Spesa per la materia energia, cos’è?

Fanno parte della spesa per la materia dell’energia, tutti gli importi fatturati relativi alle attività svolte dai fornitori per portare l’energia al cliente, tra cui:

  • acquisto energia
  • dispacciamento (equilibrio tra domanda e offerta di energia elettrica)
  • commercializzazione al dettaglio

Gli importi compresi in questa voce vengono aggiornati trimestralmente per i clienti in maggior tutela tenendo conto dell’andamento dei mercati internazionali, mentre per i clienti del mercato libero tali costi sono stabiliti nel contratto di fornitura.

Materia energia

Spesa per il trasporto e gestione del contatore,cos’è?

Sono i costi che il distributore sostiene per il trasporto dell’energia a livello locale e nazionale, fino al contatore del cliente e per la lettura dei consumi.

Corrisponde al 15% della spesa totale lorda e in bolletta viene suddivisa in :

– quota variabile
– quota fissa
– quota potenza

contatore elettrico

Spesa per oneri di sistema, cos’è?

Vengono inseriti in tale voce tutti i costi sostenuti per la gestione delle attività di interesse generale del sistema elettrico:

– incentivi alle fonti rinnovabili e assimilate;
– messa in sicurezza del nucleare e misure di compensazione territoriale;
– sostegno alla ricerca di sistema;
– copertura delle agevolazioni tariffarie riconosciute per il settore ferroviario;
– copertura del bonus elettrico;
– copertura delle agevolazioni per le imprese a forte consumo di energia;
– integrazione delle imprese elettriche minori e promozione dell’efficienza energetica.

Fonti rinnovabili

Totale imposte e IVA.

Sono le accise (imposte al consumo) e IVA (imposta sul valore aggiunto).

Oltre al totale delle voci in bolletta vengono riportati anche:

– per accisa il totale dei kWh cui sono applicate le singole aliquote;
– per IVA la base imponibile e relativa aliquota.

tasse IVA

Spesa per la potenza impegnata

All’interno della “Spesa per il trasporto e la gestione del contatore” è compresa una componente tariffaria che è proporzionale al livello di potenza impegnata.

Per gli utenti domestici tale componente incide per un valore di circa 22 €/anno per ogni kW di potenza impegnata (al netto delle imposte).

Tale valore, influisce sia nel contributo pagato per l’allacciamento dell’energia, nel caso si aumentasse la potenza impegnata e nel deposito cauzionale che può essere richiesto in fase di contratto.

Potenza impegnata

Servizio di maggior tutela : quali sono le condizioni economiche?

Le condizioni economiche sono fissate dall’Autorità per l’energia.

Puoi vedere i valori visitando il sito https://www.arera.it/it/dati/condec.htm

Arera

Quota fissa

La quota fissa è espressa in euro e si paga per avere un punto di consegna attivo.

Tale costo viene richiesto anche se non ci sono consumi e qualsiasi sia la potenza impegnata.

Il prezzo annuale viene ripartito in quote mensili o giornaliere.

Prezzi per tariffa bioraria

A seconda degli orari di consumo, viene applicata una tariffa di spesa divisa per fasce.

I clienti serviti dal mercato di maggior tutela hanno questo tipo di tariffazione applicata in automatico, mentre i clienti del mercato libero, possono proporre tariffe biorarie o monorarie.
Per approfondimenti puoi consultare la sezione di approfondimento a questo link.

Tariffe orarie

Contratti con prezzi indicizzati, cosa sono?

I contratti i cui prezzi variano seguendo un indice di riferimento. Nel contratto devono essere evidenziati:

– la frequenza delle possibili variazioni;
– l’indicatore del prezzo o della componente che viene indicizzata;
– meccanismo di indicizzazione (se diverso da quello adottato dall’Autorità);
– prezzo massimo raggiunto negli ultimi 12 mesi.

Contratti a prezzi indicizzati

Contratti a prezzo fisso, cosa sono?

I contratti in cui il prezzo dell’energia rimane invariato per un periodo di tempo prestabilito (12,24,36 mesi…) vengono proposti dai fornitori del mercato libero.

È necessario sempre tenere conto che le altre componenti (come il trasporto e la gestione del contatore, oneri sistema) variano periodicamente secondo le disposizioni dell’Autorità.

Cosa sono le offerte commerciali?

Le offerte commerciali vengono proposte dai venditori del mercato libero dell’energia sotto forma di contratti.

Cosa è il comparatore delle offerte?

È il nostro sistema per confrontare le principali offerte dei fornitori di energia del mercato libero.
Confronta le migliori tariffe rispetto ad alcuni parametri ed esigenze da te indicate in fase di compilazione.
Ti basterà seguire le istruzioni presenti nelle varie schermate per visualizzare l’offerta più conveniente con una stima annua di spesa.