La crisi economica degli ultimi anni, ha costretto numerose famiglie sotto la soglia di povertà.

Chi prima riusciva ad avere una vita dignitosa con un solo stipendio in famiglia o con la sola pensione, oggi si trova in condizioni economiche difficili, tanto da avere difficoltà anche a pagare le bollette.

Per questi motivi i vari governi hanno messo in atto diversi strumenti per venire incontro alle esigenze delle famiglie in difficoltà.

Tra le varie agevolazioni, viene messo a disposizione di chi fatica a pagare le bollette, il bonus gas.

Non tutti sanno che è possibile richiedere il bonus sociale per il pagamento delle bollette di luce, acqua, così come per la bolletta del gas.

Con questo breve articolo cercherò di spiegarti quali sono i requisiti richiesti per avere accesso a queste agevolazioni ed in particolare al Bonus Gas.

Bonus gas. Cos’è e come richiederlo.

Il Governo, con l’Autorità per l’energia e la collaborazione dei Comuni, hanno introdotto il bonus gas, come sconto in bolletta per tutte quelle famiglie numerose o che si trovano in una condizione di disagio economico.

L’agevolazione, può essere richiesta da tutti quei clienti domestici diretti, anche in concomitanza con il bonus luce.

Il bonus luce è un bonus energia che ti darà la possibilità di usufruire di uno sconto nelle bollette dell’ energia elettrica.

Se vuoi informazioni su come richiederlo, leggi questo altro articolo cliccando qui.

Compilando appositi moduli si può effettuare la presentazione della domanda per ottenere il bonus, recandosi presso il proprio comune di residenza.

È importante premettere che il bonus gas, può essere erogato solo per la fornitura di gas naturale attraverso la rete di distribuzione e non può essere erogato per usufruire di uno sconto per l’ utilizzo del gas in bombola.

Il valore del bonus è variabile.

Tra i parametri sui quali si basa il valore del bonus è molto importante la zona climatica a cui si appartiene.

Bonus gas

Bonus gas per disagio economico.

● Famiglie con ISEE inferiore a euro 8.107,5
● Famiglie numerose (+ di 3 figli a carico) con ISEE inferiore a 20.000

Se rientri in questa categoria e vuoi avere maggiori informazioni su tutti i requisiti e le modalità di richiesta, clicca qui.

Quale documentazione è necessaria per richiedere il bonus gas?

Tra la documentazione che viene richiesta per poter essere ammessi all’erogazione del bonus da parte dell’autorità competente, c’è ad esempio il certificato Isee.

Cos’è lISEE?

È uno strumento che serve per misurare lo stato economico delle famiglie e viene generalmente utilizzato per avere accesso ad agevolazioni fiscali (ad es. per le mense scolastiche).

Per conoscere le modalità di richiesta e ricevere maggiori informazioni su questo strumento, ti consigliamo di visitare il sito www.inps.it o contattare il numero verde 803 164.

Per ottenere questo documento in tempi brevi, è bene rivolgersi al proprio commercialista oppure ad un ufficio CAF.

In genere il documento viene consegnato gratuitamente.

Isee

Cos’è il SGAte?

Tutti gli atti che compie il richiedente del bonus elettrico, vengono monitorati e gestiti da questo sistema informatizzato tramite il quale avviene la verifica dei requisiti del richiedente.

SGAte

Come è possibile controllare lo stato di avanzamento della propria pratica?

Sul sito http://www.bonusenergia.anci.it/ i cittadini che hanno richiesto il bonus elettrico possono informarsi sullo stato della propria richiesta.

Bonus gas

Per avere informazioni approfondite su questo argomento, puoi consultare il sito dell’autorità per l’energia:

Arera
Bonus gas. Cos'è e come richiederlo.
Taglio iva in bolletta
ADSL FIBRA 4G
Offerte energia elettrica aziende
comparare per un facile risparmio
trucchi per risparmiare sulle bollette
come risparmiare energia
risparmiare sul riscaldamento